UA-144581869-2

Quale relazione tra i fiori e il parto? Partorire è un evento naturale, siamo ancestralmente programmate a questo scopo ed abbiamo tutte le risorse interiori per poter affrontare il momento. Eppure, come ogni evento potente che porta con sé un grande cambiamento, può spaventare e farci trovare fragili.

dipinto, i fiori e il parto, quale relazione


Stai tranquilla, è meravigliosamente normale che tu ti senta così. Conosco bene questa sensazione che ancora sento viva sulla pelle, avendo partorito mia figlia Olivia appena dieci mesi fa.
Sono arrivata al giorno del parto in perfetta forma fisica (ho lavorato fino alla mattina del giorno della sua nascita), mi sentivo forte e protetta e avevo scelto con cura le ostetriche con cui avrei partorito in casa.
Sul divano di casa mia, tra le braccia di mio marito e diverse candele accese parte spontaneamente il mio travaglio.

Nonostante questo scenario idilliaco le Australian Bush Flowers Essences del naturopata australiano Ian White mi sono state, senza dubbio, di grandissimo aiuto.

I Fiori e il parto, quale relazione?

Le essenze floreali sono rimedi naturali che lavorano in modo dolce e senza alcun effetto collaterale, guidando le persone all’armonia emotiva, spirituale e mentale attraverso un riequilibrio bioenergetico ed emozionale.
Si rivelano, dunque,un rimedio prezioso nell’accompagnare la donna durante il travaglio, il parto ed il post parto.

i fiori e il parto

La mia esperienza con i fiori e il parto

Tornando alla mia esperienza, relativamente ai fiori e il parto, il fiore Macrocarpa mi è stato di grande aiuto nel gestire fisicamente e con la giusta energia ben sedici ore di travaglio. La Macrocarpa è, infatti, il fiore che potrai assumere se ad un certo punto ti sentirai sfinita e senza forze, poiché ha la funzione di dare forza e resistenza e alleviare l’esaurimento fisico. Ti sarà di grande aiuto anche quando sarai stanca di allattare alle tre di notte e di cambiare pannolini, aiutandoti a ritrovare entusiasmo, forza interiore e resistenza.
Altro rimedio floreale cui far riferimento per gestire il tuo travaglio al meglio è la miscela di fiori combinata Emergency che aiuta a mantenere la calma e la lucidità mentale, infonde fiducia nelle proprie capacità,  contribuisce ad alleviare il dolore e a rilassare la muscolatura uterina.

Dosaggio miscela di fiori combinata Emergency

Dal momento che calma anche l’ansia grazie alla presenza dei fiori Waratah e Crowea, questo mix di essenze si può cominciare ad assumere una-due settimane prima della data prevista per il parto al dosaggio standard di 7 gocce sublinguali due volte al giorno, se senti crescere dentro di te l’ansia, ma soprattutto dall’inizio del travaglio fino alla nascita del bambino, con somministrazioni anche ogni 10 minuti.

Complimenti! Ora sei madre, tanti auguri!
Come potrai immaginare anche per tuo figlio è stata dura venire al mondo, tu però puoi aiutarlo nel rimuovere il trauma del parto grazie alla floriterapia.

Rimuovere naturalmente il trauma del parto al tuo piccolo

A tal fine è usanza delle popolazioni aborigene australiane scavare una buca e ricoprirla completamente del fiore Boab e poi adagiarci il neonato per qualche minuto. Puoi passare sulla testa del tuo cucciolo
qualche goccia di questo fiore, ogni 3 ore per il primo giorno. Boab ha la capacità di liberare dai modelli negativi acquisiti e dal vissuto traumatico.

Ma torniamo a te, che ora sei catapultata in un ruolo nuovo col quale col tempo familiarizzerai. Il dare alla luce un bambino è un momento di cambiamento ed il fiore più indicato è Bottlebrush, che attiva la capacità di affrontare situazioni nuove. È il fiore che aiuta a fluire col cambiamento, ad abbracciare la nuova situazione e a farti sentire di nuovo te stessa, e visto che il cambiamento coinvolge la coppia, può essere utile anche per il futuro papà.

i fiori e il parto

I fiori come rimedio della paura di non farcela

Se temi di non farcela,di non essere all’altezza della situazione, di non avere le energie sufficienti per occuparti di tuo figlio o di poter subire un rallentamento nella carriera puoi assumere due fiori: Dog Rose, che aiuta a farti sentire competente come mamma e ad acquisire sicurezza e Crowea, che come ti dicevo prima, aiuta a gestire l’ansia.

Può succedere che dopo il parto il tuo corpo ti risulti sgradevole e rifiuti i cambiamenti fisici che ha subito, in questo caso Billy Goat Plum favorisce l’accettazione del corpo e delle sue funzioni.
Dopo la nascita del bambino sarai sommersa, tuo malgrado, di informazioni provenienti da ogni dove, per non farti influenzare da consigli errati Bush Fuchsia è il fiore che aiuta a far emergere l’intuito , specie se abbinato a Fringed Violet, che ‘scherma’ dalle influenze psichiche negative che provengono dall’esterno e che ti aiuta a superare anche lo shock della fatica del parto.

Il miglior fiore contro gli sbalzi di umore

Infine, potrà capitare che il grande sconvolgimento che subisce la tua vita potrà farti avere degli sbalzi di umore: Peach Flowered Teatree, stabilizza questi stati d’animo e ristabilisce l’equilibrio emotivo.

a cura di: Rossella Zagami, Naturopata
Naturopata a Latina
Sito: www.erboristerianaturelab.it
Pagina FB: Erboristeria Nature Lab
Pagina IG: naturelab_erboristeria
E-mail: naturopata.rz@gmail.com
Tel: 328 3123331


Biografia:
Naturopata, erborista, riflessologa plantare e cosmetologa naturale a Latina. Sono proprietaria di un’erboristeria e svolgo attività di consulenza come naturopata. Mamma di Olivia, nata in casa, promuovo tecniche e rimedi naturali a sostegno del benessere di mamma e bambino. Puoi seguire la mia pagina Instagram dove ogni giorno posto contenuti inerenti al mondo delle terapie naturali per rimanere in salute.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *