UA-144581869-2

Le tre ostetriche di Mamma al Naturale: chi si nasconde dietro agli articoli di Mamma al Naturale?

Tre ragazze con una passione, una missione, un  lavoro in comune: essere un’osterica.

Conosciamole insieme!

 
Lucia Nardi, una delle tre ostetriche di Mamma al Naturale

 

ostetriche di mamma al naturale

 

Nasce a Grosseto nel 1991, si trasferisce dopo la maturità a Milano per frequentare l’università e si laurea in ostetricia nel novembre del 2013.

Fa ritorno in Maremma nel 2015, anno in cui matura la scelta di essere un’ostetrica a domicilio, dopo aver perfezionato la sua formazione e aver frequentato la casa maternità ‘Montallegro’ di Varese e inizia in quell’anno la libera professione.

Accompagna e assiste le donne e le nuove famiglie in continuità assistenziale dalla gravidanza al dopo parto e per tutte le tappe della vita al femminile.

Conduce corsi di movimento in gravidanza, acquaticità in gravidanza, incontri di accompagnamento alla nascita, assiste le mamme a domicilio nel post parto e durante l’allattamento, conduce corsi di massaggio al bambino e organizza incontri informativi su varie tematiche relative al percorso nascita.

Dal marzo 2018 si occupa anche di rieducazione del pavimento pelvico ed è ancora più convinta che essere un’ostetrica sia una delle cose più belle del mondo!

Pagina Facebook: UN’OSTETRICA PER TE

 

Roberta Nardulli, un’altra delle ostetriche di Mamma al Naturale

 

ostetriche di mamma al naturale

 

Dopo tre anni di esperienza universitaria nelle due maggiori aziende ospedaliere di Milano, decide di intraprendere la strada della “levatrice”, l’ostetrica che si sposta di casa in casa per prendersi cura delle mamme e delle famiglie, con visite in gravidanza, travagli e nascite a domicilio o accompagnamenti in ospedale, visite nel post partum.

Come ostetrica si occupa anche di ciò che viene prima e dopo l’età fertile: le prime consulenze sulla contraccezione o l’educazione sessuale e la menopausa e il trattamento dei suoi sintomi e la prevenzione dei tumori della mammella e della cervice uterina.

Sui lettoni di casa o seduti per terra nell’ambiente che la famiglia percepisce come sicuro, Roberta riesce ad esprimere al meglio il suo essere ostetrica secondo il modello della salutogenesi e della continuità assistenziale, rispettando ogni scelta della donna e della coppia, perchè sia sempre una scelta informata e consapevole.

Per essere all’altezza di questo compito, dopo gli studi universitari ha continuato a studiare alla Scuola Elementale di Arte Ostetrica di Firenze e approfondito tali studi con continui corsi formativi (es. rieducazione del pavimento pelvico, riarmonizzazione globale delle cicatrici, alimentazione del neonato nel primo anno, etc).

Pagina Facebook: OSTETRICA ROBERTA NARDULLI

 

 

Eleonora Sciascia: ecco l’ultima delle tre ostetriche di Mamma al Naturale

 

ostetriche di mamma al naturale

 

Ostetrica dal 2013. Si laurea con una tesi dal titolo “Assistenza dell’Ostetrica e sessualità nelle donne disabili fisico-motorie” http://www.uildm.org/assistenza-dell%E2%80%99ostetrica-e-sessualit%C3%A0-nelle-donne-disabili-fisico-motorie.

Consegue il titolo di Consulente Sessuale nel 2015 presso l’Associazione Italiana di sessuologia e psicologia applicata.

Prosegue la sua ricerca sull’assistenza dell’Ostetrica alle donne con disabilità, in particolare nelle donne con Sclerosi Multipla, con la laurea magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche nel 2017.

Lavora come Ostetrica di comunità in regime libero professionale assistendo le donne e le coppie durante il percorso nascita, con una particolare attenzione al tema dell’intimità. In quest’ottica accompagna le donne anche nelle varie fasi del loro ciclo vitale.

È Consigliera dell’Ordine Interprovinciale delle Ostetriche di Bergamo, Cremona, Lodi, Milano e Monza Brianza da Ottobre 2017.

La trovate sul tram o in metro con uno zaino ed il telefono acceso.

 

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *