UA-144581869-2

Il massaggio infantile, sin dalle sue origine, prevede l’uso di oli che favoriscono il muoversi delle mani sul corpo del piccolo.
Le mani lubrificate dall’olio, scivolano piacevolmente sulla cute, accarezzandola e nutrendola.

 

Prima di iniziare il massaggio, l’olio va applicato sulle mani e strofinato fino a scaldarlo.

L’olio non va messo direttamente sulla pelle del bambino, ma sulle proprie mani.

 

La scelta degli oli da utilizzare è molto importante, dal momento che, durante il massaggio, le sostanze presenti nell’olio penetrano nella pelle del bambino e da questa vengono assorbite.
La pelle infatti non è una semplice barriera di protezione per il nostro corpo, è un vero e proprio organo, il più esteso del corpo, ed è strettamente connesso, grazie ai capillari, agli organi interni a cui fa fluire le sostanze nutritive buone, ma anche potenzialmente nocive.
Per questo motivo sono da evitare formulazioni contenenti composti di origine minerale o chimica, che contengono derivati del petrolio. E’ importante che i bambini vengano massaggiati utilizzando esclusivamente oli vegetali, spremuti a freddo, non profumati e preferibilmente biologici.

 

È importante non aggiungere all’olio scelto per il massaggio alcun tipo di olio essenziale, tale olio infatti può stimolare eccessivamente il corpo del bambino ed il suo sistema nervoso in via di formazione e sviluppo. In oltre mascherano l’odore personale, elemento di grande rilievo per il processo di attaccamento.

 

 

CARATTERISTICHE DEGLI OLI SPREMUTI A FREDDO

 

Contengono ingredienti benefici quali vitamine A, E, B1, B6, calcio, fosforo, zinco, magnesio etc…, non hanno alcuna aggiunta di profumazioni quindi i bambini possono riconoscere l’odore naturale di chi li massaggia, facilitando così il riconoscimento e rafforzando il legame genitore-figlio.
L’unica pecca è che a causa della normale ossidazione l’olio irrancidisce dopo un certo periodo, lasciando così uno sgradevole odore sulla pelle e sui vestitini, quindi è preferibile conservarli in un luogo fresco e al riparo dalla luce.

 

Non tutti gli oli vegetali sono uguali, alcuni vengono assorbiti con più difficoltà soprattutto col caldo, altri risultano più leggeri e più facilmente assorbibili, alcuni freschi e adatti per l’estate, altri riscaldano e sono perfetti per le stagioni fredde.

 

 

OLI INDICATI PER IL MASSAGGIO E LORO CARATTERISTICHE

 

Olio di mandorle dolci, ricco di vitamine, soprattutto del gruppo B, ideale per ogni tipo di pelle, può essere utilizzato nei neonati fin dai primi giorni di vita. Esercita un effetto riscaldante, allevia i dolori muscolari, ha proprietà emollienti, idratanti e rilassanti

 

Olio di oliva, particolarmente ricco di minerali e vitamina E, ha proprietà lenitive e rigeneranti anche se il suo caratteristico odore può essere poco gradevole.

 

Olio di sesamo, il più usato in India. È ricco di minerali ed è indicato per pelli molto secche. Garantisce una naturale protezione dai raggi UVA in quanto trattiene il 30% dell’irradiazione solare.

 

Olio di cocco, leggero e fresco, particolarmente indicato nei mesi estivi. Ha effetto antisettico ed è indicato per combattere le infiammazioni e gli arrossamenti cutanei.

 

Olio di girasole, è ricco di minerali e vitamine, fresco, leggero e rinvigorente. È indicato nei mesi estivi. Allevia i dolori articolari e di crescita.

 

Olio di germe di grano, dolce e nutriente. Favorisce il rinnovamento cellulare, è un ottimo rimedio contro la debolezza e l’affaticamento.

 

Olio di senape, è forte, penetrante e riscaldante. Utile come protezione dagli insetti, buono per il trattamento di micosi, eczemi e psoriasi.

 

Olio di jojoba, contiene vitamina A ed E, è leggero e rinfrescante. È l’unico a non irrancidire mai, ha un odore fruttato e viene assorbito molto rapidamente. Favorisce le normali funzione cutanee e il rinnovamento cellulare. Ha un effetto antibatterico ed è efficace nel combattere eczemi e psoriasi.

 

Le mani unte di olio, appoggiate sul corpicino del bambino, oltre a trasmettere amore, attaccamento e sicurezza, trasmettono nutrienti importanti.

 

Il massaggio neonatale , ormai l’abbiamo capito, ha innumerevoli benefici, emotivi, fisici e terapeutici. L’importante è poter scegliere l’olio giusto da utilizzare cercando di evitare alcuni prodotti, nella consapevolezza che ciò che applichiamo sulla pelle del nostro bambino entra in circolo e va a nutrire non solo la pelle, ma anche gli organi interni.

 

Giulia Ventura
insegnante di massaggio infantile
giulia.ventura@aovr.veneto.it

1 Comment

  • BETTYCONCEPT
    BETTYCONCEPT Posted 15 Marzo 2018 21:06

    Bellissimo articolo!

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *